INVOICEX, COME GESTIRE LA PROPRIA CONTABILITÀ IN PERFETTA AUTONOMIA.

Sono molti i professionisti che cercano di gestire in autonomia il proprio bilancio aziendale, per svariati motivi; tuttavia, se non si hanno nozioni di contabilità almeno basilari è difficile riuscire nell’intento, soprattutto incappare in errori più o meno seri. In questo caso possiamo servirci di un programma molto semplice ed intuitivo, che ci aiuterà a creare e archiviare in modo rapido e veloce DDT, fatture di vendita e acquisto, gestione del magazzino, preventivi e quant’altro: stiamo parlando di Invoicex!
Invoicex è un gestionale multipiattaforma creato dal team italiano di TNX, scaricabile nelle versioni base e a pagamento dal sito www.invoicex.it. Diamogli un’occhiata più da vicino.
Dopo aver completato il download (in questo caso della versione Free) e l’installazione, ci verrà chiesto di inserire i nostri dati aziendali, sia per un’eventuale registrazione del prodotto, sia come intestazione dei documenti che andremo a realizzare.

1

[Fig. 1]

Fatto questo avremo accesso all’interfaccia di amministrazione, pulita e semplice da usare, anche se graficamente un po’ spartana; nella parte superiore troviamo i vari menù contestuali. Cominciamo cliccando su Utilità e poi su Impostazioni: in questa finestra potremo modificare la nostra anagrafica, inserire un logo da un’immagine, specificare la percentuale d’IVA, scegliere il tipo di font da utilizzare nei documenti, ecc.

2

[Fig. 2]

Proviamo ad esempio a creare una fattura di vendita.
Clicchiamo su Vendita in alto a sinistra, nella sezione Vendite e poi su Nuova Fattura; data e numero progressivo verranno inseriti in automatico. Cliccate sul pulsante accanto a Cliente e, nella nuova finestra che si aprirà, inserite i dati del vs. cliente. Una volta terminato, chiudere la finestra cliccando su OK.

3

[Fig. 3]

Ora sotto la voce Cliente potremo selezionare il nome appena inserito e eventualmente inserire una destinazione merce (se diversa rispetto a quella della Ragione Sociale del cliente).
Passiamo ora a Foglio Righe, dove andremo ad inserire codice, quantità e descrizione degli articoli venduti. E’ anche possibile accedere dal menù Anagrafiche alla finestra Articoli, dove potremo inserire e catalogare nello specifico i vari articoli destinati alla vendita (consulenze, materie prime, servizi, prodotti finiti, ecc.). Clicchiamo su Stampa, ci verrà chiesto di salvare il documento, clicchiamo su Ok e avremo in anteprima la ns. fattura. Ora possiamo decidere se stampare o eventualmente modificare i dati inseriti, tornando alla finestra precedente.

4

[Fig. 4]

Naturalmente si tratta solo di un semplice esempio, ma già si evince quali siano le capacità di questo software semplice e alla portata di tutti, ovvero gestire in autonomia i vari aspetti contabili del nostro esercizio senza per forza avere nozioni avanzate di ragioneria.

Per chi invece desidera una versione più completa del programma, ricordo che Invoicex è commercializzato in tre versioni a pagamento: Professional a 69 euro/anno, Professional Plus 99 euro/anno e Enterprise a 189 euro/anno, che hanno diverse funzionalità aggiuntive.
Inoltre è possibile acquistare il manuale in PDF del programma al costo di 15 euro, gratuito per chi acquista una delle versioni a pagamento e comprensivo degli aggiornamenti per un anno.

Scritto da: Anna Zucchini

Mi chiamo Anna Zucchini e abito in provincia di Ferrara. Sono una freelance in gestione e assistenza aziendale per piccole e medie imprese del territorio ferrarese. Per conoscere più da vicino la figura professionale del Personal Planner clicca qui!